LABELS

ALTROVE (678) UN ALTRO GIORNO (235) QUI E ORA (102) NOTE (8)

martedì 7 novembre 2017

l'importante è finire

la ricerca di un istituto francese dal nome impossibile da memorizzare ci spiega perchè l'uomo dopo aver raggiunto il climax di un momento erotico (presa larga, eh?) finalmente tace, si estranea o dorme. Con grande sollievo delle signore (ma mica solo) arriva la spiegazione scientifica a quello che in genere poteva essere interpretato come una specie di disinteresse dell'uomo nei confronti della partner (o del partner) dopo aver in qualche modo ottenuto ciò che desiderava. 
 Niente affatto: si tratta di una reazione fisica, chimica, non razionale, non emotiva. Il cervello dell'uomo (laddove ve ne fosse uno ma in genere no o comunque non molto) si spegne, in qualche modo si disattiva (caso mai si fosse mai attivato ma in genere no o comunque non molto) per, diciamo così, ricaricarsi a causa di una specie di meccanismo di azione e reazione un po difficile (e palloso) da spiegare in termini scientifici. 
 Ma fidatevi sulla parola. Non è trascuratezza, non è allergia alle coccole post-coito, è chimica, che manco nello spot della Lufthanza con la bambina cagacazzo. 
Perciò non ci pensate e semplicemente godetevi quel magnifico momento in cui i maschi finalmente smettono di scavecciare la minchia e sparare stronzate da bimbi imbecilli di terza elementare, che mediamente è il massimo che ci si possa aspettare da loro in termini di Q.I. 
ps: purtroppo sto meccanismo non si attiva per le donne che continuano a scavecciare la minchia e sparare stronzate pure dopo. Ma questa incommensurabile inestimabile rottura di coglioni se non vi dispiace la lascio volentieri a voi. 
 Almeno questa me la risparmio.



Nessun commento:

Posta un commento