LABELS

ALTROVE (766) UN ALTRO GIORNO (252) QUI E ORA (106) NOTE (8)

martedì 31 maggio 2016

le pensioni buoniste

Perciò. I contributi versati dai lavoratori immigrati in Italia ammontano a sette miliardi e mezzo di euro. Due e mezzo dei quali vanno a coprire le spese dei servizi dei quali loro stessi usufruiscono. Mentre gli altri cinque finiscono dritti dritti nelle casse riservate alle pensioni degli italiani. 
 E a snocciolare queste cifrette non sono i "buonisti", bensì Tito Boeri presidente dell'Inps (che dovrebbe intendersene). 
Quando finirete di farvi rifilare cazzate dai "cattivisti" sarà sempre un giorno troppo tardi. Loro, col rifilarvi merda, ci guadagnano potere, privilegi e poltrone da centinaia di migliaia di euro. Voi un cazzo, se non la favolosa soddisfazione di esservi fatti prendere per il culo. E nemmeno gratis. 
Vuoi mettere?


martedì 17 maggio 2016

oggi a me domani a te. O no?

Bagnasco l'ha rifatta fuori dal vasino. 
Ho capito "libera chiesa in libero stato". Ma proprio questo di stato? Un po per uno no?


i cugini irascibili...

anche il governo francese ha partorito una legge di merda sul lavoro. Anche il governo francese l'ha fatta trescando con confindustria. E anche il governo francese è ricorso alla fiducia. 
Ma, ops, i francesi si sono incazzati di brutto e ne stanno succedendo di ogni. 
Gli italiani farlocchi no. Erano troppo impegnati a fare la conta dei Rom appresso a quel beota di Salvini.


Mi vendo..

Pare che il Papa non abbia fatto in tempo a completare la frase che, dopo il suo imperativo alla Chiesa a disfarsi subito dei beni materiali che compromettono la sobrietà e l'integrità della stessa (il solo patrimonio immobiliare stimato per difetto in 2000 miliardi euro) che è istantaneamente iniziata una vera e propria corsa da parte di prelati di ogni ordine e grado a svendere la qualsiasi:
berline blindate iperaccessoriate, attici con vista mozzafiato, gioielli e monili che Cleopatra ci fa na pippa, quadri e opere d'arte, titoli, conti bancari da Rocker Duck e altri ammennicoli vari in ogni modo possibile e immaginabile: mercatini delle pulci, stand nelle aree fieristiche, E-bay, mercati rionali, saldi Ikea. Di tutto pur di disfarsi delle vergogne che fanno apparire i pori parroci di periferia come dei veri e propri eroi della rivoluzione cubana.
Mi chiedo: ma questo Bergoglio è davvero così ingenuo o il problema è più serio?

domenica 15 maggio 2016

divina intercessione

Renzi dice di aver giurato sulla Costituzione, non sul vangelo. Si, dopo essere stato eletto dallo spirito santo. 


fuori dai coglioni, incapaci.

i ministri "della famiglia" che non solo si occupano solo di alcuni tipi di famiglia, ma che chiedono ai magistrati di trasgredire le leggi sulle "altre" famiglie, sono lo schifo cosmico di un paese che bigotto lo è più nella classe politica che dovrebbe rappresentarlo che nella realtà, grazie al cielo.
Credo che questi ministri, segretari, sottosegretari (in genere NCD) e tutto il cucuzzaro, assieme ai ministri della salute (in genere NCD o giù di lì, che ad esempio consentono e anzi incoraggiano un tale ignobile livello di obbiezioni di coscienza nelle strutture pubbliche) per il fatto di non essere stati eletti da anima viva, oltre che per l'inadeguatezza dovuta al ricoprire cariche per le quali non hanno alcun tipo di preparazione, andrebbero accompagnati fuori dalla nostre istituzioni non a braccetto, ma a zampate in culo da sollevarli 20 centimetri da terra ad ogni pedata.
Magari con qualche raccomandazioncina tipo, se non ti piacciono le unioni civili vattene a fare in culo a fare il ministro della famiglia a Baghdad, e se ti disturba la coscienzuccia santa e benedetta interrompere una gravidanza, allora sbagagliati dai coglioni e vattene a lavorare negli istituti privati, magari lasciando il posto a medici che si limitino ad operare in base alle leggi dello Stato.
Specie quelle ottenute con uno storico plebiscito popolare.

nessun grado di esportazione

vedo che quella bornia cantata dalla Michelin (chiunque cazzo sia e io davvero non ne ho la più pallida idea) all'Eurovision Song Contest non se l'è inculata nessuno ed è arrivata dopo i fochi.
 Il che significa che le nuove Anna Identici, le suorine, le divettine mononominali, le suffragette dei buoni sentimenti sfornate a piene mani dai talent italiani e da quegli abomini di programmi della marescialla De Filippi si fermano giusto al valico del Brennero e lì restano, pure senza l'ausilio dei fili spinati austriaci (a proposito: di appena appena più brutto c'era giusto la loro canzone).
In compenso, spero che la conduzione di un Insinna che volendo essere affettuosi definirei spaesato, abbia almeno costretto i papaveri di Rai Uno e della Rai tutta a buttarci un occhio. Vuoi mai sapere che, anche se con quel ritarduccio di 30 anni buoni, riescano a capire come cazzo si fa uno show, e soprattutto come si fa uno show di canzoni, e soprattutto ancora, quali siano le canzoni, cosa sia il pop in pieno 2016.
Che se una delle star del loro ultimo raccapricciante costosissimo e funereo festival è arrivata sedicesima, cioè appena prima di come si è classificata l'agenzia addetta alle pulizie del palco, forse forse qualcosa non va.

sabato 14 maggio 2016

il Ridge de noantri e il benessere..

il giornalista di La7 chiede a Alfio Marchini se è vero, come si vocifera, che si stia facendo campagna elettorale girando per Roma in Panda, salvo poi farsi portare il Ferrari grigio sul Raccordo Anulare e andarsene con quello. Senza il minimo imbarazzo per la marachella appena smascherata, e senza scomporre il ciuffo, il bel tenebroso che parla come se avesse un boccone di polenta con gli osei in bocca risponde che "suo nonno gli ha insegnato che il benessere non va ostentato".
 A me invece mia nonna ha insegnato che il benessere è mangiare più verdura, non girare in Ferrari. E che se continuiamo a farci governare da buffoni col culo piazzato sul Ferrari siamo nella merda.
E viste le circostanze, chiamala bugiarda.

giovedì 12 maggio 2016

il merdaio

che spazzatura di destra c'è in Italia, che minaccia referendum abrogativi e istiga le autorità a non rispettare la legge, solo perchè non riesce a digerire il fatto che anche da noi alcune persone possano amarsi (non fare fuoco sulla folla: amarsi) e vivere più serenamente, sotto la tutela delle istituzioni e rispettando i doveri che naturalmente nei confronti delle stesse si hanno, come chiunque altro ? Che merdaio di trogloditi abbiamo, a rappresentare un'area politica, quella dei moderati, che in molti altri paesi civili ha invece legiferato essa stessa sul tema, in modo decisamente più spericolato, con matrimoni e adozioni perfettamente egualitari? 
Ma davvero deve esserci la versione italiana di tutto? Ma davvero qualsiasi cosa che nel resto del mondo civile ha un senso e una legittima cittadinanza in Italia deve diventare una buffonata che ci fa spernacchiare senza ritegno dal globo intero? 
Ma davvero conviene a qualcuno vendere a siti e giornali internazionali questa idea dell'Italia da filiale europea dell'Afghanistan? 
Ma davvero non si rendono conto di quanto siano patetici e fuori dalla storia, oltre che dalla realtà, una volta che non possono più nemmeno farsi scudo dell'alibi immondo della "stepciai adoscion"? Mi auguro che sia merda pre-elettorale che mira alle simpatie dell'Italietta ignorante e bigotta che pure c'è ma di cui non si va certo fieri, e non reale convinzione che in quell'annacquatissima, paraculissima, innocua legge che siamo stati capaci di abortire dopo 30 anni di triccheballacche ci sia una minaccia per l'umanità (addirittura antropologica, stando ai deliri di alcuni di quei semi-analfabeti). 
Ma davvero non vi scatta un pur minimo sussulto di decenza rifiutandovi di votare un conclave di raccomandati, miracolati, puttanieri, cocainomani che tutto ad un tratto si spacciano per anime candide, che vogliono farvi credere che Cristo è morto di sonno e, soprattutto, che vi trattano come gli imbecilli che io non vorrei mai che siate in realtà, seppur con qualche rassegnatissimo sospetto?


mercoledì 11 maggio 2016

evviva evviva..

Che goduria vedere l'alto clericato renziano esultare sui social per un contentino di merda di legge, modellata per tenere a baa noi gay e soprattutto l'Europa che ringhiava da tempo, e allo stesso tempo non urtare la suscettibilità dell'inesistente partito di Alfano e ancor di più dei timorati di Dio del PD, accolta di buon grado da alcune associazioni LGTB che definire pavide è un simpatico eufemismo, al suono di "in Italia per ora più di così non si può".
Come si in Spagna,  Francia, Irlanda fosse stata una passeggiata di salute (e per giunta anni e anni fa), come se bigottoni e fascistoni di ogni ordine e grado trascinati nelle strade di Parigi e Madrid lì si a milioni, altro che quei quattro sfigati del Family Day, sotto il paterno sguardo compiaciuto di quei mattacchioni vaticani, me li fossi sognati io di notte dopo una peperonata.
E allora viva la madre badessa tardo-radical chic Cirinnà, e vai con la legge più stronza e paracula del pianeta, che allo stato attuale l'unico risultato che sembra prefigurarsi, ma stavolta con sigillo istituzionale, è sempre e solo quello di rimarcare che noi eterosessuali certe cose possiamo farle e voi gay no, e in culo alla Costituzione che ci vorrebbe tutti uguali davanti alla legge.
Sveglia, carine: tra una canzoncina di Paola & Chiara e una coloratissima manifestazione a scoppio ritardato, ci siamo fatti rifilare pure sta patacca.
Ciaone da quei sant'uomini del PD, quei paraculi dei grillini, e dai cari amici dell'Arcigay per i quali ho esaurito aggettivi e sostantivi. Da quel dì.

la madre badessa tardo-radica chic Cirinnà, con sindaco
capalbiese d'ordinanza. E di dove sennò: Fregene?..

giovedì 5 maggio 2016

assassini.

io festeggio il mio compleanno felice e beato. C'è un altro ragazzo di 18 anni che invece non potrà più farlo. Si è buttato sotto un treno perchè rifiutato dai genitori in quanto gay, e dopo aver subito violentissimi atti di bullismo omofobo, per i quali si era rivolto a servizi sociali e carabinieri, sino a mandare dei messaggi di vera e propria supplica d'aiuto ad alcuni amici. Tutto abbondantemente testimoniato. Senza che evidentemente nessuno lo ha reputasse meritevole d'attenzione, figuriamoci di quell'aiuto.
Voglio parlare chiaro, anche e soprattutto oggi che invece ho il privilegio di festeggiare un compleanno che di sicuro non è il diciottesimo. Tutto questo è frutto di un merdoso furore religioso, in Italia come in molte parti del mondo, con diverse modalità e livelli di aggressività di nazione in nazione, di credo in credo. Di quelle religioni che non vogliono che ci siano leggi a tutela di chi subisce atti di violenza omofoba, che pretendono che le famiglie gay siano di seconda (volendo essere ottimisti) categoria, che considerano alcune persone comunque disturbate, comunque in una perpetua condizione di "peccato" (nel 2016: pietà) e di intere classi politiche prone, serve, schiave, a pecorina al cospetto di pochi sovraddobbati spargitori d'odio. Tutti voi, gli uni e gli altri, siete responsabili. Le vostre merdosissime mani congiunte sono sporche del sangue di questa mentalità criminale che siete scatenati come non mai nel continuare a inculcare, a spacciare per "normale", con la quale continuate a lordare il pianeta senza neppure avere la decenza di dare prima un'occhiatina alla mastodontica quantità di zacchera che avete in casa.

lunedì 2 maggio 2016

c'è un grande parco verde..

Tg, siti, giornali e programmi tv sono letteralmente infarciti dei risvolti giudiziari riguardo la morte della piccola Chicca, e della sequela di situazioni da film horror, e intendo veramente da film horror, che si svolgevano mi sembra di capire con drammatica quotidianità in quell'agglomerato di appartamenti a Caivano chiamato Parco Verde (nome che stride un po, diciamocelo, con il sudiciume che è venuto fuori) e che sono finite sotto le luci della ribalta (e lo dico con rispetto per le piccole vittime) solo perchè loro stesse, le piccole vittime e solo loro, hanno parlato. 
Parlato di abomini che si perpetravano nel silenzio e nell'indifferenza di tutti, con gentili vicine di casa che si premuravano di far sparire scarpette così, giusto per non avere rogne. E di grazia, dov'era tutto questo interesse dei media per una situazione che io per esempio conosco benissimo da tempo, mentre tutto questo continuava ad accadere? Tutto questo interesse  sino ad ora chi l'ha visto
Già: ecco perchè io sapevo tutto. Perchè quel programma, e solo quel programma, ne ha sempre parlato, ha sempre denunciato, ha attirato l'attenzione degli inquirenti, ha fatto il rumore necessario affinchè chi di dovere drizzasse finalmente le orecchie. Ma c'è un'altra cosa di cui nessuno parla, ops, un altro ingombrante fagottino: il piccolo Antonio (quattro anni), volato a sua volta giù dalla finestra giusto un anno prima. Davvero solo Chi l'ha visto aveva capito che in un condominio dove volavano giù bambini dalla finestra con macabra cadenza annuale potesse esserci qualcosa che non andava? Solo Chi l'ha visto pensava che, pur volendo credere alle coincidenze, c'era qualche bambino volato dalla finestra di troppo? 
Eppure si. E' stato così per anni (Antonio è morto nel 2013). Un grande programma, fortissimo nel giornalismo d'inchiesta e investigativo che ha fatto venire alla luce dozzine di casi che altrimenti sarebbero finiti nel dimenticatoio, senza traccia di giustizia (solo nella scorsa puntata si trattava ancora della morte di Willy, un ragazzino di 13 anni trucidato trent'anni fa da aguzzini pedofili che probabilmente in questo momento si stanno gustando un gelato in una bella piazzetta di Correzzola: la Sciarelli non molla), e che ad esempio ha strenuamente condotto una fortissima battaglia per l'introduzione del reato di omicidio stradale che finalmente è stato ottenuto, e che non ha mai, e dico mai, per un pregiudizio che si trascina dalle prime lontanissime puntate, ancor prima della leggendaria e compianta Donatella Raffai, ricevuto la dovuta credibilità e il dovuto rispetto, a colpa dei soliti tromboni (incluso qualche politico, uno a caso, proprio in tempi recenti) che ancora continuano a considerarlo il programma di chi non si fa i cazzi suoi e vuole sapere tutto sul povero vecchietto desaparecido che probabilmente sta semplicemente girando in lungo e in largo nel vicinato in balia dei suoi favolosissimi deliri, e che continuano a sparare merda ogni volta che anche solo sfiorano l'argomento senza avere neppure l'accortezza di contare fino a dieci.


domenica 1 maggio 2016

Modena City Uallera

Marlene Kuntz, Modena City Ramblers, Bandardò etc. 
Visto che ormai li scongelate solo per quel'obbrobrio di concertone del 1° maggio, abbiate almeno la creanza di risurgelarli subito dopo. Non se li incula nessuno da anni.