LABELS

ALTROVE (707) UN ALTRO GIORNO (239) QUI E ORA (103) NOTE (8)

mercoledì 20 dicembre 2017

liberaci dal maiale

io sarei pure tentato di commentare la faccenda del sindaco di Como (coalizione di centro-destra) che ha impedito a dei volontari di portare qualcosa di caldo ai senzatetto sotto le colonne di una ex chiesa, in queste notti di gelo livido, e lo ha fatto accampando deliranti motivi di "decoro". 
 Però francamente mi sono rotto le palle di dare il mio pur piccolissimo, infinitesimale contributo alla visibilità di questo pattume umano (tipo quella trucidona cafona sgrammaticata della sindaca di Cascina) che poi finisce puntualmente in tutti i talk show più importanti (che di fenomeni da baraccone sono ovviamente ghiottissimi) riuscendo così a farci pure i quattrini sulle minchiate abominevoli che riescono a mettere a segno (e ultimamente sembrano fare a gara a chi le spara più grosse, proprio per smarchettare un'apparizioncina in tv). 
 Immagino che si tratti dell'ennesimo accalorato dei presepi, quelli delle "tradizioni cristiane" buone per tutte le stagioni, che però Papa Francesco se potesse brucerebbe vivi con le proprie manine al solo fine di rendere questo mondo un po meno puzzolente di merda. 
 Questo il papa. Mentre io personalmente ricorrerei alla cara vecchia usanza dei leoni al colosseo. A proposito di tradizioni dei bei tempi che furono.


Nessun commento:

Posta un commento