LABELS

ALTROVE (682) UN ALTRO GIORNO (235) QUI E ORA (103) NOTE (8)

domenica 15 luglio 2018

gli scappati di casa a loro insaputa

Si sono ridotti a fare i paggetti razzisti di Salvini, che è lì da 120 anni col suo partito che s'è inculato il verde e il secco, e si rimpastano pure il coraggio di fare i sarcastici.
Ma intanto il "governo del cambiamento", egregiamente rappresentato dalla Casalino che schecca coi giornalisti che non dicono quello che vuole lei, il cui fantastico nuovo gioco dell'estate consiste nello sconfessare tutti tutto quello che dicono tutti gli altri, ha provato a combinarne mezza, ha fatto un mezzo casino e ora è lì che starnazza al complotto. Aridanghete coi poteri forti, le scie chimiche, i batteri killer e i sette nani.
Non sanno fare un cazzo manco per sbaglio (se Roma non fosse bastata) ed è sempre colpa di Alfredo. Cristo santo che tristezza.

Nessun commento:

Posta un commento