LABELS

ALTROVE (727) UN ALTRO GIORNO (240) QUI E ORA (104) NOTE (8)

lunedì 12 marzo 2018

vai avanti tu che mi vien da ridere

Quello che invece secondo me traspare anche dalle parole del rottamabilissimo rottamatore Renzi di stamani al Corriere, ma un po' di tutta la sua corte dei miracoli fresca di contrizione fuori tempo massimo, è lo spingere fortissimamente in direzione di un accordo Cinque Stelle-Lega per quella che sembra una missione insidiosissima vista la situazione, perciò per motivazioni un po' meno immacolate di quelle sventolate, con la stuzzicante prevedibile ipotesi delle due primedonne Di Maio e Salvini indaffaratissime a scannarsi sotto i riflettori nel tentativo di barcamenarsi in questo casino, con l'inevitabile ritorno di consensi che in genere tocca a chi sta alla finestra a ciabare sulle comari che si accapigliano nell'aia, sport peraltro praticato proprio da Lega e Cinque Stelle con risultati da medagliere olimpico. 
Cioè il caro vecchio "tanto peggio tanto meglio" (per loro, non per noi). 
Però boh. Forse è questo tempo di merda a oltranza che mi rende maliziosetto. No?


Nessun commento:

Posta un commento