LABELS

ALTROVE (766) UN ALTRO GIORNO (252) QUI E ORA (106) NOTE (8)

venerdì 16 novembre 2018

piazza mia bella piazza

ormai non passa giorno senza che le piazze si riempiano di manifestazioni di dissenso e resistenza. 
 Che sia la piazza destroide di Torino per la Tav o quella romana tutta al femminile contro l'abominio Pillon; quelle di ieri per la libertà di stampa (già, siamo a questo punto) sino alle piazze odierne, con gli studenti che si scagliano contro il nazionalismo da sagra della polenta con gli osei dell'ex secessionista (sic) Salvini. 
Il governo del cambiaminkia un bel risultato lo sta ottenendo: quello di movimentare un po' l'arredo urbano delle nostre città. 
Tiè, beccati sta democrazia diretta.


Nessun commento:

Posta un commento