LABELS

ALTROVE (634) UN ALTRO GIORNO (205) QUI E ORA (97) NOTE (8)

lunedì 19 giugno 2017

i priori 2

La rinomata stronza leghista razzista Laura Tecce ("giornalista" indovina su quale prestigiosa testata) insiste su sta cosa delle priorità.
Le unioni civili, ad esempio, non ne avevano alcuna visto l'esiguo numero dei contraenti. 
 A parte il piccolo dettaglio che su carta quel provvedimento è a tutela di qualche milione di cittadini (che poi per fortuna scelgono se usufruirne) e che per incidente questo qualche milione paghi le tasse, se esiste una legge per cui anche solo un cittadino non ha gli stessi diritti degli altri, allora c'è un grosso, urgentissimo problema.
Cara la mia sociologa (dalle sguerguenze direi del cazzo. Ma alla fine non lo siamo un po tutte?).


Nessun commento:

Posta un commento